Italiano German English Dutch
   
  Risotto con funghi di bosco e scaglie di Vezzena  
  Realizzata da: Ristorante Alla Lega - Arco  
  In collaborazione con: Gruppo Formaggi del Trentino - Riseria Campanini - Cantina Aldeno  
  
  
  
  INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
350 gr Riso Carnaroli
200 gr Vezzena di Lavarone
600 ml brodo vegetale
200 gr funghi di bosco
q.b. cipolla
q.b. aglio e prezzemolo
q.b. Olio Extravergine d'Oliva del Garda  
 
 
 PRODOTTI BASE 
   
 Vezzena di Lavarone - Gruppo Formaggi del Trentino 
 Formaggio a pasta semidura ottenuto da latte di allevamenti degli altipiani di Vezzena, Lavarone e Folgaria. È uno dei formaggi più antichi della tradizione casearia trentina. Saporito e leggermente piccante, può essere utilizzato sia da tavola che da grattugia. 
 Vai alla scheda del produttore 
 
 Riso Superfino Carnaroli - Riseria Campanini 
 Il Riso Superfino Carnaroli è eccellente nella tenuta di cottura ed è adatto per la preparazione di qualsiasi piatto, soprattutto per risotti ben sgranati. Il chicco è bello, compatto, cuoce uniformemente ed assorbe il sapore dei condimenti in modo omogeneo. 
 Vai alla scheda del produttore 
 
 Trento Doc Altinum Brut - Cantina Aldeno 
 Altinum Brut è un vino dal perlage fine e persistente. Il profumo è intenso, con sentori di fiori di campo, melo, miele e mandorle. Il gusto è pieno ed elegante con una nota di mandorle e lievito. Va servito ben fresco ad una temperatura di circa 8°C. 
 Vai alla scheda del produttore 
 
  PREPARAZIONE:  
  1. Preparare il soffritto versando in una casseruola dell’olio extravergine di oliva del Garda a cui aggiungere cipolla tritata e aglio. Quando la cipolla è dorata, aggiungere i funghi di bosco, tagliati a fettine sottili. Dopo 2 / 3 minuti, quando i funghi sono cotti, aggiungere il riso e farlo tostare per un paio di minuti. Bagnare il riso tostato con lo spumante e lasciarlo riassumere. A questo punto unire il brodo vegetale già salato. Per ogni porzione servono circa 150 ml di brodo. Dopo 14 minuti circa il riso è cotto e pronto per la mantecatura: unire il Vezzena di Lavarone grattugiato e un filo d’olio extravergine di oliva. Quando il riso ha raggiunto la giusta cremosità è pronto per essere impiattato.
2. Preparare il piatto: versare un paio di mestoli di risotto in un piatto ed aggiungere delle scaglie di Vezzena di Lavarone. Decorare con delle fettine di funghi di bosco.
 
 
  PRESENTAZIONE DEL PIATTO:  
  È una ricetta dal gusto equilibrato, il Vezzena si sposa molto bene con i funghi donando un sapore leggermente piccante alla ricetta.
Per questo risotto Enzo ha utilizzato il riso carnaroli, apprezzato per la sua capacità di tenere la cottura e di restare sgranato, assorbendo i condimenti in modo omogeneo.
Questo piatto particolarmente saporito si abbina bene ad un spumante Trento Doc, in grado di bilanciare i gusti decisi dei funghi e del Vezzena di Lavarone. Per l’occasione abbiamo un Trento Doc Altinum brut della Cantina Aldeno. Il profumo è intenso, con sentori di fiori di campo, melo, miele e mandorle. Il gusto è pieno ed elegante con una nota di mandorle e lievito. Va servito ben fresco ad una temperatura di circa 8°C.